Attività

La Procura Generale è l'Ufficio del Pubblico Ministero presso la Corte d'Appello con funzioni in ambito penale, civile ed amministrativo, anche con riferimento alla cooperazione internazionale. Le funzioni del Procuratore Generale sono delineate dall'Ordinamento giudiziario (art. 73 e ss. RD 30 gennaio 1941 n.12).

  • Nel settore penale: partecipazione alle udienze, esame delle sentenze e dei provvedimenti pronunciati da tutti i giudici del distretto ai fini dell'esercizio della facoltà di impugnazione, esame delle decisioni dei Tribunali in materia di misure di prevenzione, esecuzioni penali, pareri, avocazioni, interventi ex art. 118 bis c.p.p..
  • Nel settore civile: il Procuratore Generale è parte necessaria ed interviene in tutte le cause in grado di appello per le quali il Pubblico Ministero avrebbe potuto iniziare l'azione civile (interdizione ed inabilitazione, separazione e divorzio nonché modifiche delle condizioni conseguenti a dette pronunce, affidamento, adozione e azioni relative alla paternità, fallimenti e materia societaria, stato delle persone); egli esamina sentenze e provvedimenti dei giudici del distretto.
  • In ambito internazionale: cura la gestione degli affari in materia di rapporti giurisdizionali in ambito internazionale, tra i quali le attività inerenti le rogatorie, le estradizioni, il mandato di arresto europeo, le successioni di connazionali all'estero.
  • Altre attività: revisione delle condanne ex art. 73 d.lgs. 231/2001, esame degli esposti presentati nei confronti di Uffici/Magistrati del distretto, competenza prevista dalle specifiche normative sugli Ordini professionali e la vigilanza sul P.R.A. (Pubblico Registro Automobilistico) e sulle conservatorie RR.II. (Registri Immobiliari).

La Procura Generale di Campobasso ha competenza territoriale sui circondari di: Campobasso, Isernia e Larino.